badge-elisabetta

 

Curriculum

Elisabetta Mandalari nasce a Roma nel 1985. Diplomata all’Accademia Silvio D’Amico studia con Luca Ronconi, Toni Servillo, Lorenzo Salveti, Eimuntas Neckrosius, Nicolaj Karpov, Michele Placido, Mario Ferrero, Lilo Baur, Peter Clough, Massimiliano Farau.Vincitrice del Premio Hystrio 2011 con una Menzione Speciale al Premio Vocazione, e al Premio Nazionale delle Arti il Premio della Critica durante il 54°Festival di Spoleto. Partecipa al progetto “In Cerca di Autore” con la Regia di Luca Ronconi presentato al 55° festival di Spoleto e al Piccolo Teatro di Milano stagione 2012-2013. Con la Regia di Sergio Rubini concorre 69°Festival del Cinema di Venezia con il Mediometraggio “6 sul Bus” progetto A.N.A.D.

A seguito del diploma comincia la sua carriera in Tournée Nazionali con spettacoli di commedia: Fiore di cactus, Gli innamorati Immaginari, Vite Private.

Nel 2014 entra a far parte della Popolar Shakespeare Company di Valerio Binasco, interpretando il ruolo di Porzia nel “Mercante di Venezia” con Silvio Orlando. Continua la collaborazione anche l’anno successivo in “Sarto per Signora “con Emilio Solfrizzi, sempre con la Regia di Valerio Binasco.

Lavora anche in televisione prendendo parte alla fiction Mediaset “I Misteri di Laura”, regia Alberto Ferrari, interpretando la fidanzata di Andrea Pecci.

Nel 2017- 2018 sarà in Tournée con una nuova produzione del “Il Borghese Gentiluomo” regia di Armando Pugliese. Nel corso degli anni accresce la sua formazione con un Master di 1 livello all’Università Europea di Roma In Teatro Sociale, per Trainer Teatrali. Dal 2015 al 2017 accanto alla professione attorale affianca anche quella di formatrice e insegnante. Collabora con il Teatro Dell’Orologio, con l’Associazione Europa In Canto, e con la Solot di Benevento. Nel 2017 realizza una serie di spettacoli come Regista all’interno del progetto Estate Romana tra cui: Dream Romàniâ, I nasoni, e Sogno underground primo esperimento di spettacolo da vivo itinerante dento alla Metro C di Roma. Fonda insieme alla sua socia l’associazione “Bruco Teatro” attività di formazione teatrale per scuole elementari. Nel 2018 viene scelta come protagonista nel ruolo di Fernanda nello spettacolo “ Il Conte Tacchia” di e con Enrico Montesano debuttando al Teatro Sistina e poi in giro per Tournee nazionale. Nel 2019 fonda insieme ai suoi soci la “ BluLab” di cui è direttrice didattica. Nel 2020 viene scelta come protagonista della XII Notte nel ruolo di Viola con la regia di Loredana Scaramella al Globe Theatre di Roma. Nel 2021 collaborerà con altre scuole di Roma come formatrice e come attrice in nuovi progetti di teatro classico.

 

 

Recitazione e Movimento scenico

Un percorso pedagogico basato sulla consapevolezza del corpo dell’attore come mezzo espressivo nello spazio scenico. Partendo dal presupposto che lo strumento espressivo dell'attore è il proprio corpo e la propria voce, di fatto deve essere allenato quotidianamente tanto quanto un pianista si allena ogni giorno con scale e spartiti. Per raggiungere il massimo delle sue potenzialità dinamiche, deve essere capace di obbedire totalmente agli stimoli esterni dello spazio scenico e rielaborarli interiormente in un processo fisico emotivo del personaggio. La consapevolezza del corpo in scena è fondamentale per disegnare sulla propria pelle la fisicità di un personaggio, il suo tempo ritmo interiore, la gestualità, il respiro e la sua emotività di base.